Houston, USA. Lo attaccano al palo di un segnale stradale con del nastro adesivo e riprendono la scena tra mille risate. È ciò che è successo nella città statunitense dopo che un ragazzo ha perso una scommessa e ha dovuto pagare il pegno.


La polizia ha poi risposto ad alcune chiamate che avvertivano di un ragazzo letteralmente attaccato al palo di ferro di un segnale stradale ad un incrocio, a diversi centimetri di distanza da terra, con del nastro adesivo. L’incredibile scena ha infatti attratto l’attenzione di passanti e guidatori, alcuni dei quali non hanno esitato a chiamare i soccorsi.

Tra l’altro i poliziotti, al loro arrivo sulla scena della “crimine”, hanno trovato un secondo uomo con un coltello in mano che si avvicinava al ragazzo attaccato al palo.
Gli stessi agenti gli hanno intimato, pistole alla mano, di posare per terra il coltello. In realtà l’uomo voleva solo tagliare lo scotch per liberare il ragazzo, Miguel Chavez. Quest’ultimo ha poi dichiarato, dopo essersi liberato dalla presa, di aver perso una scommessa e che il pegno prevedeva di essere attaccato al palo di un cartello stradale tramite un nastro adesivo.